9 febbraio 2011

Di religione e di politica

Ma allora siamo sicuri in Chiesa? Mi chiedeva Apprendista qualche giorno fa.
Beh, molti preferiscono sposarsi in Chiesa. Io e Apprendista abbiamo fior di amici mangiapreti che se vedono un crocefisso reagiscono vomitando verde come nell’esorcista e che però non hanno voluto rinunciare alla suggestiva ambientazione. O che non hanno avuto il coraggio di deludere nonna, già seduta in prima fila a sgranare il rosario per quella nipote che ormai aveva passato i trenta e solo un miracolo della Madonna degli Impossibili ha fatto sì che non restasse zitella.
Ecco io purtroppo la nonna non ce l’ho più e comunque, pur essendo la mia una nonna tradizionale, credo che per me e mia cugina le sia sempre premuto più che altro che raggiungessimo l’indipendenza economica. Si vede che è rimasta traumatizzata dal divorzio della mia mamma. Mia madre dal canto suo, pur non essendo per nulla tradizionale, sostiene che tutte quelle pagliacciate di carrozze, navate, castelli e veli bianchi dovrebbero essere riservate alle principesse di comprovata illibatezza. Sarà anche lei traumatizzata dal divorzio.
Io in Chiesa ci vado quasi tutte le domeniche, non condivido tutto ciò che mi viene detto ma comunque mi sembra di trarne sempre qualcosa di buono e rigenerante. Apprendista è un po’ meno costante, ma qualche volta mi accompagna. Non siamo illibati, su questo devo essere sincera.
E se non in Chiesa dove? Gli chiedo io. In municipio? Qui al paesello?
Ci guardiamo, e in un attimo abbiamo preso la decisione.
Il fatto è che qui abbiamo un sindaco leghista. Che per qualche giorno ha anche spopolato nei tiggì nazionali grazie ad una delle notevolissime iniziative leghiste, di quelle che riescono a portare i cinque minuti di notorietà anche ai paeselli sperduti come il nostro.
Se ci trovassimo a sposarci davanti a quel sindaco gli sputeremmo. Verde, come nell’esorcista e come la sua cravatta.

9 commenti:

  1. BENE , deve andare bene a voi...
    (Ti scrive una che ,purtroppo, di matrimoni civili ne ha fatti tre...ehm..sempre in comuni con assessori della sua stessa fede politica
    (per fortuna!)
    però...avrei voluto tanto sposarmi in Chiesa
    (mai stato possibile visto la "non fede" dei miei primi due mariti e il divorzio del mio terzo che precedentemente era sposato in Chiesa!) quindi mi rassegno.. di fronte allo Stato sono a posto , ma per la Chiesa sono una concubina...
    Nell'al di là dovrò spiegare io a San Pietro o a Chi di dovere perchè mi son sposata 3 volte e chiedere venia:DD
    bacioni
    val per molti pecorella nera :((

    RispondiElimina
  2. ma sì, decisamente meglio il prete del sindaco leghista.

    RispondiElimina
  3. Val: tre? ma allora sei espertissima, ti assumo come wedding planner!

    cesco: ma sì, almeno questo aspetto è deciso!

    RispondiElimina
  4. hahaha..effettivamente tutte e tre le volte in età diverse..ho organizzato sempre da sola!e tre cerimonie molto semolici ed economiche!;DD ma non prendermi per una viziosa ..ero solo molto ingenua!o diciamo recidiva! la prima volta a 23 anni, la seconda a 35 e la terza a 48!è che ho amato solo 3 uomini ma ho avuto la folle idea di sposarmeli!:DD ( con l'ultimo va ancora bene per fortuna..e spero che continui!)
    scusa il commento egocentrico!...
    se vuoi per quel che posso ci sono! ma sono vecchietta ora , lo sai!
    ciao cara, baci
    val

    RispondiElimina
  5. cerimonie semplici...scusa l'errore

    RispondiElimina
  6. Due miei amici, non tollerando l'attuale sindaco del mio paesello, hanno chiamato a sposarli il candidato dell'opposizione! ^_^

    RispondiElimina
  7. Sicura che è il sindaco a fare le cerimonie? Io mi sono sposata in comune con un assessore. Potresti sempre chiedere quando è in ferie (andrà ben in vacanza un sindaco). La chiesa ha indubbiamente un altro fascino, dipende però molto dal prete. Un bacione.

    RispondiElimina
  8. Ah beh, siete proprio messi bene nel comune in cui abiti :D forse in questo caso è meglio la chiesa.

    RispondiElimina
  9. Noi dovevamo convivere uno, massimo due anni e poi convolare a nozze... e siamo ancora a qui che non sappiamo decidere se Chiesa o Comune... il corso prematrimoniale è fatto (10 anni fa...) per il resto... bah... prendiamoci ancora un pò di tempo... :*DDDD

    RispondiElimina